5 luoghi da visitare a Roma

Sarebbe un peccato visitare Roma senza fermarsi sotto la cupola del Pantheon. Questa straordinaria struttura è uno degli edifici più incredibili mai costruiti, anche se per breve tempo è stato il palazzo d’oro di Nerone.

Sarebbe anche scortese passeggiare per il Foro Romano e non sentirsi colpiti dalla vastità del luogo. Questa enorme area antica era il centro dei giochi dei gladiatori e delle celebrazioni pubbliche.

1. Piazza del Popolo

Una delle piazze più famose di Roma, Piazza del Popolo era un tempo una delle principali porte di accesso alla città (l’antica Porta Flaminia). Nel 1475, Papa Sisto IV ordinò una nuova porta sulle rovine delle Mura Aureliane. La parte esterna fu progettata dall’architetto Nanni di Baccio Bigio, mentre il portale interno è attribuito allo scultore Gian Lorenzo Bernini.

La piazza ospitò in seguito due chiese gemelle costruite da Carlo Rainaldi, mentre l’iconico obelisco egizio fu aggiunto nel 1589. Oggi è un bellissimo esempio di simmetria barocca, con una pletora di fontane neoclassiche.

Mettetevi alle spalle delle due chiese gemelle e alzate lo sguardo per vedere il tridente di Nettuno e la statua speculare di Dea Roma. Nettuno è il dio dell’acqua, mentre Dea Roma è la dea di Roma.

Piazza del Popolo è famosa per le due chiese gemelle che la fiancheggiano, ma ci sono altri monumenti che vale la pena visitare. La piazza ha subito diversi restauri e modifiche nel corso dei secoli, ma la sua forma attuale è attribuita all’architetto Giuseppe Valadier che la ridisegnò all’inizio del XIX secolo.

Al centro della piazza si trova un alto obelisco che fu trasportato da Augusto da Eliopoli nell’antico Egitto. Sul lato opposto all’obelisco si trova la Fontana del Nettuno, una bella struttura in marmo che raffigura il dio con il suo tritone e due delfini serventi.

A sud della piazza si trova la Chiesa di Santa Maria dei Miracoli, progettata da Carlo Rainaldi nel XVII secolo. Il suo esterno semplice nasconde una ricchezza di opere: sculture del Bernini e dei suoi discepoli, un soffitto dipinto dal Pinturicchio e cappelle decorate con affreschi.

2. Piazza del Nettuno

Con una splendida fontana al centro, Piazza del Nettuno, o “Piazza Nettuno” per i locali, fu eretta intorno al 1565 in onore del dio Nettuno. La sua statua fu scolpita dal Giambologna.

La base della fontana è decorata con emblemi e ornamenti pontifici, mentre quattro putti reggono delfini che rappresentano i quattro fiumi del mondo. Al centro della fontana si trova la figura di Nettuno che uccide un polipo.

Visitate questa iconica fontana per ammirare la spettacolare architettura e scattare foto mozzafiato. È anche un luogo ideale per fare acquisti di souvenir e arte.

3. Piazza di Spagna

Piazza di Spagna è una delle piazze più famose di Roma ed è rimasta una delle preferite fin dal XVII secolo. I suoi edifici color ocra, la fontana del Bernini e la scalinata di Trinità dei Monti che conduce alla chiesa di Trinità dei Monti creano un’atmosfera elegante che attira turisti da tutto il mondo.

In cima alla scalinata, tra la simmetria delle terrazze e della chiesa, si trova l’Obelisco Sallustiano, giunto dall’Egitto per segnare l’ingresso dell’acquedotto di Roma, l’Acqua Vergine. Di fronte alla chiesa si trova la Fontana della Barcaccia, nota anche come “Fontana della Barca”, scolpita da Pietro e Gian Lorenzo Bernini. La scalinata è particolarmente bella in primavera, quando è ricoperta di azalee in fiore!

4. Piazza del Campidoglio

Piazza del Campidoglio è una delle piazze più belle di Roma. Deve la sua bellezza a Michelangelo, che ha progettato il grandioso insieme di un’enorme rampa, una scalinata (la Cordonata) fiancheggiata da due leoni e due palazzi (Palazzo Senatorio e Palazzo Nuovo).

Nel Medioevo il Campidoglio era in uno stato tale da essere utilizzato come pascolo per le capre. Fu Papa Paolo III a commissionare le riforme e a chiamare l’artista rinascimentale Michelangelo di Lodovico Buonarroti per rinnovare la piazza al fine di impressionare Carlo V, in visita nel 1538.

Il fulcro della nuova piazza è la statua equestre di Marco Aurelio. È sopravvissuta a un periodo in cui molte statue di bronzo, considerate idoli pagani, furono fuse.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto